LA MONTAGNA PERDUTA. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano LA MONTAGNA PERDUTA. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano
a cura di Gianfranco Cerea e Mauro Marcantoni, tsm-Trentino School of Management, Trento, 2016, pp. 124
NELLA STORIA DELLA SANITÀ ITALIANA. Cinquant'anni di Aiop NELLA STORIA DELLA SANITÀ ITALIANA. Cinquant'anni di Aiop
a cura di Filippo Leonardi e Mauro Marcantoni, Presentazione di Beatrice Lorenzin, Ministro della Sanità, IASA Edizioni, Trento, 2016, pp. 272.
LUISS GUIDO CARLI. Un'esperienza formativa aperta al mondo LUISS GUIDO CARLI. Un'esperienza formativa aperta al mondo
di Mauro Marcantoni e Maria Liana Dinacci, IASA Edizioni/IDESIA, Trento, 2012, pp. 80.

“La Montagna italiana nello sviluppo rurale: problematiche e prospettive economiche, sociali, ambientali e istituzionali”. Mauro Marcantoni partecipa all’evento organizzato dall’Accademia dei Georgofili a Firenze il 24 febbraio.

21/02/2017

L’appuntamento sarà intitolato “Montagna e pianura: un divario da ricomporre” e, all’interno del ricco calendario organizzato dall’Accademia dei Georgofili a Firenze, Mauro Marcantoni proporrà una riflessione sul futuro della montagna, oggi al centro di un vivace e ampio dibattito orientato a stimolare nuove progettualità basate su punti di forza e opportunità. 

Mauro Marcantoni vince il Premio Sibilla. A Roma, presso la Biblioteca del Senato della Repubblica, la premiazione il prossimo 8 ottobre.

01/10/2016

Si terrà giovedì 8 ottobre, a Roma, presso la Biblioteca del Senato della Repubblica «Giovanni Spadolini», nella Sala degli Atti parlamentari, in piazza della Minerva, la premiazione della IV edizione del Premio Sibilla, il concorso letterario, promosso dall’Osservatorio Nazionale Sanità e Salute, nato per promuovere la buona informazione sui temi sanitari attraverso le opere letterarie e ha scelto per questa edizione il tema della Vista. Mauro Marcantoni, con il libro «Vivere al buio. La cecità spiegata ai vedenti», edito dalla Erickson di Trento, si è aggiudicato il primo premio

Il Sole24Ore sceglie “Controluce” di Mauro Marcantoni per la collana domenicale Racconti d’autore

05/06/2016

11 racconti legati ai temi della cecità in cui emerge con forza una consapevolezza straordinaria dei disagi psicologici che un cieco può generare. La cecità diventa una porta che apre nuovi orizzonti e invita alla riflessione. Una rappresentazione diversa del limite, della finitezza umana e di come questa possa divenire stupore, scoperta, conquista.

Presentazione al Senato della Repubblica del rapporto “La montagna perduta”. Mauro Marcantoni tra i relatori.

06/02/2016

In Italia l’altitudine incide sullo spopolamento, ad eccezione di due regioni: Trentino-Alto Adige e Valle d’Aosta. A spiegarne le ragioni, il prossimo 9 febbraio a Palazzo Giustiniani a Roma, insieme al presidente del Senato Pietro Grasso, il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, Stefano Fantacone (direttore CER), Gianfranco Cerea (Università degli Studi di Trento) e Mauro Marcantoni. 

Al Festival dell’Economia di Trento, edizione 2015, Mauro Marcantoni presenta Il libro “La quota dello sviluppo: una nuova mappa socio-economica della montagna italiana”

28/05/2015

In anteprima a Palazzo Geremia a Trento, alle ore 18.00, Mauro Marcantoni insieme al presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, a Marco Baldi del Censis, Annibale Salsa della Fondazione Dolomiti Unesco e a Enrico Zaninotto professore della Facoltà di Economia dell’Università di Trento presenta un libro dedicato al valore strategico della montagna italiana.

"Trentino Espressioni d'acqua": un libro fotografico dedicato al tema dell'acqua e al paesaggio trentino, a cura di Mauro Marcantoni e Maria Liana Dinacci.

20/08/2014

IASA Edizoni ha pubblicato un volume fotografico di grande pregio dedicato al tema dell’acqua in Trentino.  

A partire dalla prefazione di Luca Mercalli, Presidente della Società meteorologica italiana, ogni pagina del libro invita a riflettere sul valore inestimabile dell'acqua, nelle sue varie forme di presenza, focalizzandosi sul fascino del territorio trentino e della sua suggestiva interazione estetica e vitale con questo elemento.

 

Al Festival dell'Economia ed. 2014, Mauro Marcantoni presenta il Rapporto sulla dirigenza della Provincia autonoma di Trento.

31/05/2014

Un lavoro articolato e importante realizzato attraverso un’indagine capillare sulla percezione che i dirigenti della Provincia autonoma di Trento hanno del loro lavoro e sulle osservazioni formulate in proposito dai principali stakeholder del territorio. Un viaggio attraverso i punti di forza e di debolezza dei vertici della burocrazia provinciale, con l’obiettivo di valorizzare il capitale di esperienza custodito nell’Autonomia per gestire nel modo migliore il nuovo ciclo che si sta aprendo.

"Vivere al buio. La cecità spiegata ai vedenti", il nuovo libro di Mauro Marcantoni, edito da Erickson.

04/03/2014

Una sorta di “sussidiario”, un galateo a uso e consumo dei vedenti, perché vivano, lavorino, si rapportino con i ciechi senza ansie e paure, senza confinarli in quel recinto delle particolarità che rende fittizia e forzata la relazione umana che per sua natura dev’essere reciproca, diretta, empatica e libera

Presentato all'8° Festival dell'Economia "Regioni a geometria variabile" di Mauro Marcantoni e Marco Baldi.

03/06/2013

Il saggio di Mauro Marcantoni, realizzato in collaborazione con Marco Baldi del Censis, contiene un'analisi dei conti territoriali e indica una possibile via d'uscita: il governo a “geometria variabile”, appunto, che si fonda sullo scambio tra autonomia e responsabilità. Ovvero: un governo centrale che concede la devoluzione locale delle risorse, pretendendo in cambio un buon governo.

Pubblicati i dizionari della cultura trentina: un racconto dei gruppi corali e dei festival presenti sul territorio

22/03/2013

Due volumi: il primo racconta la storia delle 200 formazioni corali – cori popolari alpini, polifonici, voci bianche – e dei circa 6.000 coristi che rendono unico il panorama corale della provincia di Trento; il secondo raccoglie le esperienze dei festival che da oltre 60 anni portano avanti un preciso impegno culturale e rappresentano un punto di riferimento d'eccellenza nazionale e spesso anche internazionale.